IL CAVALIERE DI COPPE, Arcano minore della famiglia di Coppe

Le quattro famiglie degli arcani minori, Coppe, Spade, Denari e Bastoni, rappresentano le quattro divisioni della società medievale: le Spade sarebbero i cavalieri e la nobiltà, i Bastoni i contadini, i Denari i commercianti e la borghesia, le Coppe il clero e gli ordini monastici. Rappresenterebbero anche i quattro elementi: Acqua, Aria, Terra e Fuoco.

Le Coppe
Rappresentano l'elemento Acqua. Sono in relazione con i sentimenti, le emozioni, l'affettività, la sensibilità e l'amore sotto tutte le sue forme.

Le Spade
Rappresentano l'elemento Aria. Rappresentano le difficoltà, la lotta, gli ostacoli ma sono anche il simbolo dell'intelligenza, delle idee e dei pensieri, quelli che trapassano la nostra ragione forzandola ad andare sempre più lontano !

I Denari
Rappresentano l'elemento Terra. Rievocano la ruota, il tempo, il movimento ciclico, ma anche le monete d'oro, le acquisizioni, i soldi. Riguarda sempre il campo materiale, poca implicazione nel campo spirituale. Portano la soddisfazione, il benessere e la sicurezza finanziaria.

I Bastoni
Rappresentano l'elemento Fuoco. Pensate al bastone del Matto e l'Eremita, loro partecipano e aiutano alla progressione appoggiandosi sulla terra ferma e se ne caricano attraverso le sue correnti energetiche. Rappresentano l'attività, l'autorità, ed il comando ma anche e soprattutto per l'Asso di Bastone, la forza spirituale, l'ispirazione divina.

IL CAVALIERE DI COPPE... È un incontro, un amore che viene davanti a voi, una bella prova di amicizia. Se dovete attraversare un momento difficile nella vostra vita, questo Cavaliere vi darà delle prove concrete di una fiducia ritrovata.

Sulla carta tiene una coppa sul palmo della sua mano tesa, ciò rievoca una natura generosa. Il suo linguaggio corporale è quello della fiducia e della gentilezza. Le grandi dimensioni della coppa e anche il fatto che non porta il coperchio mostra che questo personaggio è pieno di sicurezza, spontaneo, e diretto. I suoi vestiti classici e senza fioriture, come la sella e le redini dei suoi finimenti, denotano un'assenza totale di presunzione.