Blog

LA RUOTA DELLA FORTUNA, Arcano dell’Alternanza

Tre scimmie circondano una ruota, simbolo del destino e dell'ascensione (la caduta succede all'ascensione).
Il numero Dieci portato dalla Ruota della Fortuna evoca la fine di un ciclo e l'inizio di un altro.

La scimmia che guarda verso l'alto, verso il cielo, il divino, ha delle orecche d’asino e si aggrappa per cupidigia e per avarizia (fase ascendente). Qualla che troneggia in cima alla ruota tiene una spada; la sua corona e il suo mantelloa forma di ali significano che ha raggiunto il suo scopo giungendo in cima (fase di equilibrio). In quanto alla terza, sta scivolando a terra (fase discendente). L'evoluzione di questi tre animali sulla ruota crea quindi un legame tra l'umano (Terra) ed il divino (Cielo). Rappresentano anche il ritmo ternario delle carte,

che abbiamo menzionato già nei miei precedenti articoli, qui la gioventù, la maturità ed il declino.

Perché delle scimmie? Perché la scimmia detiene il segreto dell'origine dell'uomo.

Questo arcano esprime la fatalità, della circostanze di fronte alle quali ci si può che adattare agendo solamente in funzione di quello che succede. Nessuna altra possibilita’ dinanzi a questo arcano a parte quella di lasciar fare ed adattarsi, a rischio di soffrirne se si cerca di lottare contro gli avvenimenti.
Il carattere positivo o negativo di questa carta dipende delle carte che l’affiancano.

Il linguaggio dei colori…

IL BLU : In generale, il blu è il colore dell'idealismo e del mondo immateriale. Nella parte superiore di una carta, è associato al cielo ed alla Terra celeste. Nella parte inferiore, rappresenta l'acqua e l'universo incosciente dei sogni. È il colore della gestazione e della lenta maturazione delle cose.

IL ROSSO : Si tratta del colore della passione fisica e dell'energia creatrice. Ricordando il sangue, talvolta simboleggia la violenza.

IL GIALLO : Nessuno colore suggerisce così bene l'illuminazione come il giallo. Lo si associa alla vivacità dello spirito e, per estensione, all'intuizione ed alla risposta giusta. È il colore del sole, dell'irraggamento, dell'intelligenza e della consapevolezza di sé. È simbolo di fertilità e di fecondità.

L'ORO : Metallo prezioso, l'oro simboleggia il rispetto, lo spirito e la fede.

IL VERDE : Il verde è il colore delle piante, quindi della vitalità, della rinascita e della speranza. Colore della primavera, simboleggia ogni cosa che muore per rinascere meglio.

IL NERO : Simboleggia la terra, ciò che è nascosto in lei, ciò che è ricco e che ha un grande potenziale. È anche il colore delle grotte, dove la luce non è ancora penetrata, la dove si opera la rigenerazione del mondo. Il nero può anche servire semplicemente a creare delle sfumature.

IL BIANCO : Simbolo dell'innocenza, il bianco rappresenta anche la purezza e la trascendenza delle banalita’ della vita, della quotidianita’. Rappresenta un mondo dove tutti i colori svaniscono per rinascere meglio. È anche il colore del passaggio, dell'iniziazione, di quello che va a cambiare il destino.

IL COLOR CARNE : associato alle cose corporali, è legato all’essere umano e al mondo materiale.

IL BAGATTO, Arcano della potenzialità

È una delle figure più misteriosa. Porta un cappello orizzontale a forma di otto, simbolo tradizionale dell'infinito che incarna la grande capacità di comprendere le cose di questo mondo.
Il fatto che solo tre piedi del suo tavolo siano visibili indica che appartiene al tempo stesso al mondo materiale e a quello spirituale.

Gli oggetti posti sul tavolo simboleggiano quattro colori. Il coltello, associato alle spade, rappresenta un progetto molto preciso. 

Il Bagatto ha nella mano sinistra un bastone che rappresenta la sua spiritualità, e nella mano destra un denaro, che fa allusione alle sue preoccupazioni materiali. Le coppe fanno riferimento alle buone intenzioni.

Grazie a questi quattro elementi, tutto è possibile.
Il mago utilizzera’ gli oggetti a sua disposizione per fare del bene o per ingannare il suo prossimo per soddisfare la sua fame spregevole ?